Aquaculture Europe 2016

In occasione della manifestazione congressuale e fierisitica Aquaculture Europe 2016 tenutasi a Edimburgo, che ha visto la presenza di visitatori da tutta Europa, BioMar ha presentato gli esiti degli sforzi condotti in diverse direzioni dal proprio dipartimento R&D.
Oltre a essere il Gold Sponsor della manifestazione congressuale e fieristica Aquaculture Europe 2016 tenutasi a Edimburgo, BioMar ha sponsorizzato anche una sessione dedicata all'alimentazione, dal titolo "Necessità nutrizionali degli organismi marini", in occasione della quale sono state tenute sedici presentazioni scientifiche.
BioMar ha contribuito alla conferenza con i risultati del progetto ARRAINA, di cui BioMar è l'unico partner commerciale proveniente dal settore dell'alimentazione per pesci, studiando una serie di influssi nutrizionali su vari parametri produttivi di orate e salmoni atlantici, attraverso l'indagine sull'inclusione nei mangimi di nutrienti a basso tenore di farina e di olio di pesce, sull'influenza di integratori alimentari a base di micronutrienti, di vitamine o di ingredienti vegetali ad alta concentrazione.
Particolare attenzione è stata dedicata alla ricerca di BioMar sulla possibile prevenzione delle malattie, come ad esempio le macchie scure indesiderate nei filetti di salmone atlantico, la salute dell'apparato digerente e altri aspetti, attraverso la formulazione dei mangimi.
I pesci pulitori sono un importante strumento di difesa dai pidocchi di mare, fonte di grande preoccupazione soprattutto nel settore dell'allevamento del salmone. BioMar ha presentato le sue ultime scoperte in relazione a un tipo di alimentazione mirata dei pesci pulitori, rivolgendosi sia agli esperti, sia in generale al pubblico presente al forum di settore sull'impiego dei pesci pulitori nell'acquacoltura europea.
Il team Global R&D di BioMar è fortemente impegnato nello sviluppo di nuove soluzioni per i mangimi destinati al settore dell'acquacoltura, in collaborazione con università e istituti di ricerca indipendenti. Al seminario EAS Student Group, Daniel Leeming, ricercatore presso BioMar, ha spiegato in che modo il dipartimento R&D di BioMar trasferisce le proprie conoscenze, approfondendo il tema dei successi e delle sfide che attendono gli studenti che decidano di collaborare con un produttore globale del settore dell'alimentazione del pesce.
Lo stand di BioMar ha lavorato a pieno ritmo, accogliendo allevatori provenienti da tutta Europa e da altre parti del mondo interessati alle più innovative soluzioni di alimentazione volte a far fronte a sfide specifiche nel settore dell'acquacoltura europea.
In occasione di Aquaculture Europe è stata anche introdotta la nuova linea di mangimi di trasferimento di BioMar destinata alle specie allevate nel Mediterraneo, contenente B-WYSE, un nuovo ingrediente funzionale a base di lievito in grado di migliorare i parametri produttivi e di mantenere i più elevati standard di salute dei pesci anche dopo il difficile periodo del trasferimento dall'avannotteria alle gabbie.
BioMar ha inoltre parlato della sfida nello sfruttamento di alghe come nuovo ingrediente sostenibile per i mangimi, al fine di garantire il futuro sviluppo dell'acquacoltura. Il Gruppo BioMar ha introdotto sul mercato norvegese un mangime contenente acidi grassi marini estratti da microalghe. I visitatori della fiera hanno appreso che oggi è possibile conciliare i requisiti nutrizionali delle specie ittiche con la buona reputazione degli allevatori, concentrandosi sul mantenimento, o addirittura sull'incremento, del contenuto in acidi grassi omega-3 attraverso questa nuova fonte.
Non vediamo l'ora di incontrare di nuovo allevatori, scienziati e altri appassionati interessati in occasione di Aquaculture Europe 2017. BioMar intende sponsorizzare l'ulteriore sviluppo dell'acquacoltura europea. Come in passato, BioMar sarà di nuovo il Gold Sponsor del meeting sull'acquacoltura che si terrà dal 17 al 20 ottobre a Dubrovnik, in Croazia.

L'edizione di Aquaculture Europe 2016 si è tenuta nella capitale della Scozia, Edimburgo. Offrendo una speciale occasione di degustazione ai visitatori dello stand di BioMar, Jim Davis, Direttore di produzione dello stabilimento BioMar in Scozia, ha reso omaggio a una sofisticata e antica arte scozzese: la produzione e degustazione del whisky scozzese.