La crescita di BioMar va oltre le ambizioni

9 marzo 2018

Nel 2017 il Gruppo BioMar ha rispettato le aspettative di crescita. I risultati finanziari dell'anno mostrano un aumento significativo del fatturato, così come un solido EBIT (risultato ante oneri finanziari), che va oltre le attese. I fattori chiave di ciò sono costituiti dall'espansione in nuovi mercati ed una accresciuta attenzione verso l'innovazione e la sostenibilità.

Durante il 2017 BioMar ha evidenziato come le sue ambizioni strategiche abbiano preso vita. La Società ha prodotto un aumento del 12% del fatturato in confronto con il 2016, sostenuto soprattutto da una forte espansione produttiva in Norvegia e dall'acquisizione di Alimentsa, produttore di mangimi per gamberi in Ecuador.

"Credo che la nostra decisione strategica di tutelare l'agilità locale ha dimostrato di essere un forte vantaggio competitivo in tutti i nostri mercati. Insieme ai nostri clienti, miriamo a migliorare le performance di crescita ed il benessere animale, andando anche ben oltre, abbracciando importanti tendenze all'interno del mercato dei consumatori. In parallelo, abbiamo proseguito con la nostra meticolosa attenzione nell'espansione e nell'ottimizzazione della capacità di innovzione globale" spiega Carlos Diaz, CEO del Gruppo BioMar:

"E' stato un anno impegnativo, ma incoraggiante. Abbiamo raggiunto il nostro primo anno completo nelle operazioni in Turchia ed in Cina e abbiamo completato l'acquisizione di Alimentsa in Ecuador per rafforzare la nostra presenza nel settore dei gamberi, insieme con la nostra fabbrica in Costa Rica. Inoltre, abbiamo iniziato il nostro progetto di una fabbrica in Australia, abbiamo attivato la più grande linea di produzione di mangimi per pesci ed, ancora, in Norvegia abbiamo cominciato le operazioni della nostra nuova nave LNG, consolidando la nostra tecnologia all'avanguardia e la nostra flotta. E, infine, abbiamo dato inizio alla costruzione della struttura sperimentale in Ecuador per integrare il circuito ATC (Aquaculture Technology Center) insieme a molti interessanti concetti di prodotto lanciati nei nostri diversi mercati. Dappertutto ho visto una formidabile dedizione per innovare l'acquacoltura".

(milioni di DKK)

2016

2017

Fatturato

8.867

9.955

EBITDA

722

712

EBIT

581

559

Capitale circolante

414

672

Nel totale, i volumi venduti sono aumentati del 20% rispetto al 2106. I mercati per il salmone hanno rappresentato il più ampio incremento in volume, sostenuto dall'aumento della capacità produttiva, dall'aumento della biomassa totale e dalle favorevoli condizioni biologiche. Gli altri mercati hanno seguito la tendenza al rialzo nei volumi e nel fatturato con l'operazione recentemente stabilita in Turchia che ha rappresentato una solida impronta nel mercato. Il Gruppo BioMar ha chiuso l'anno con un EBITDA di 712 milioni di DKK e un EBIT di 559 milioni di DKK, in moderata flessione rispetto al 2016. Comunque, i risultati delle principali attività sono aumentati leggermente e hanno superato la recente tendenza nel terzo trimestre.

"Sono particolarmente felice di notare che che abbiamo raggiunto i volumi attesi in Turchia, in Cina ed Ecuador. Nella nostra strategia, abbiamo delineato l'ambizione per la crescita con profitti sostenibili ed ora abbiamo intrapreso importanti passi per raggiungere le attese. Inoltre, siamo riusciti a portare la nostra conoscenza e la nostra esperienza a nuove aree dedicate all'acquacoltura, portando valore aggiunto alle industrie locali" continua Carlos Diaz.

BioMar prevede di continuare nel 2018 il positivo sviluppo atraverse specie e aree geografiche:

"Ci aspetiamo un'altro anno impegnativo, con l'aumento della concorrenza in alcuni mercati, ma siamo fiduciosi nella nostra forza e nelle buone basi che abbiamo costruito", conclude Carlos Diaz.