The P 3.0 Concept

Ottimizzare i mangimi in base alle condizioni di allevamento

P 3.0 Concept garantisce sempre il raggiungimento delle prestazioni desiderate. I mangimi BioMar sono sapientemente ottimizzati per diversi tipi di prodotti ittici e adattati alle varie situazioni di mercato, garantendo il raggiungimento dei vostri obiettivi.
Questo contenuto richiede il consenso dei cookie
  1. Cookie statistici

  2. Cookie di marketing

Mangimi ottimizzati

In un panorama di mercato in continua evoluzione, il prezzo del pesce può subire notevoli fluttuazioni, incidendo sui costi di produzione. Il mercato richiede vari tipi di pesci: da quelli interi a quelli eviscerati e sfilettati. Ecco il concetto P 3.0: mangimi su misura progettati per adattarsi alla natura dinamica del mercato. Qualunque sia la situazione del mercato, abbiamo tutto sotto controllo.

La scienza alla base del concetto P 3.0

L'identificazione dei requisiti nutrizionali delle diverse specie ittiche e di ogni fase di vita è il primo passo per la formulazione del mangime ottimale.

Il perfetto equilibrio tra aminoacidi ed energia disponibili è un fattore critico per ottimizzare l'utilizzo delle proteine.

Conoscere gli aminoacidi e l'energia
Scoprire le variazioni nutrizionali del ciclo di vita
Da oltre 20 anni, il futuro dei mangimi per acquacoltura è segnato da BioMar
Da oltre vent'anni, BioMar è pioniere nella formulazione di mangimi con il concetto di performance. Abbiamo ridotto la nostra dipendenza dalle singole materie prime, in modo da ottenere il miglior rendimento economico totale possibile, nel modo più sostenibile possibile, senza compromettere l'alta qualità costante dei nostri mangimi.
1997: Conoscere i pesci
Gli sforzi di ricerca e sviluppo di BioMar hanno portato al concetto di BioRhythm, grazie al quale è stato identificare le diverse esigenze dei pesci in base alle diverse fasi di vita. In questo modo è stato possibile fornire agli allevatori di pesce mangimi bilanciati per ogni taglia, garantendo pesci sani e performanti. I primi risultati della ricerca sono stati ottenuti sul salmone atlantico.
2004: Conoscere più pesci
BioMar ha iniziato a introdurre l'alimentazione bio-ritmica in molte altre specie, tra cui la trota iridea, il branzino, l'orata, l'ombrina, la tilapia e il pesce gatto africano.
2001: La ricerca avanzata crea numerose possibilità
Nel 2011 è avvenuta una svolta nell'acquacoltura: Gli ampi sforzi di ricerca e sviluppo hanno iniziato a dare i loro frutti e BioMar ha lanciato un nuovo modo di formulare i mangimi per l'acquacoltura. Questa è stata la prima volta che gli allevatori hanno incontrato il Performance Concept di BioMar, che ha cambiato le carte in tavola.
Nel Performance Concept, il mangime è stato formulato in base alle proteine digeribili e all'energia digeribile, ovvero ciò che il pesce può effettivamente utilizzare. In questo modo, è stato possibile fissare le prestazioni del mangime puntando a un determinato FCR, senza dipendere da particolari materie prime.
2019: Adattamento a specifici obiettivi di allevamento e situazioni di mercato
Con il Concetto P 3.0, BioMar avanza ulteriormente nel suo lavoro adattando il mangime a diverse strategie e obiettivi di allevamento. Con il Concetto P 3.0, i mangimi vengono ottimizzati non solo per ottenere un determinato FCR, ma anche per ottenere l'equilibrio desiderato tra FCR, SGR e una serie di altri parametri, come HSI, VSI, Condition Factor (K), il tutto in funzione degli obiettivi di allevamento e dei prodotti ittici finali desiderati. In altre parole, con il Concetto P 3.0 possiamo influire su un numero maggiore di parametri relativi alle prestazioni o alla qualità rispetto al passato. In condizioni di mercato in continua evoluzione, ciò offre agli allevatori opzioni più mirate nella scelta del mangime.

Soluzioni per Mangimi

Alimentare la crescita e le prestazioni

Scopri di più