Il Gruppo BioMar realizza uno stabilimento di produzione di mangimi in Australia

27 marzo 2017

Nel corso degli ultimi anni, il Gruppo BioMar ha destinato al mercato australiano un crescente volume di mangime prodotto negli stabilimenti di Cile e Scozia. L'azienda è ora pronta per realizzare uno stabilimento in un sito vergine in Australia, capace di produrre 110.000 tonnellate di mangime all'anno. Si stima che il mercato abbia un ampio potenziale di crescita per una larga varietà di specie ittiche.

Sottolineando la strategia di espansione dell'azienda, il Gruppo BioMar ha annunciato un'ennesima iniziativa volta alla crescita aziendale: la costruzione di uno stabilimento di produzione in Australia. Il Gruppo BioMar sta già collaborando con le autorità di governo locali per porre le basi necessarie all'approvazione. L'obiettivo dell'azienda è il servizio ai clienti, mantenendosi agile a livello locale, con una solida base di prodotti da sviluppare a livello globale, facendo conto sulla propria esperienza tecnica in relazione a specie ittiche come il salmone, la trota e la ricciola del Sudafrica.

"Nel 2016 abbiamo aperto uno stabilimento di produzione in Turchia. Quest'anno sarà pronto il nostro secondo impianto in Cina, mentre quello della Norvegia vedrà ampliata la capacità produttiva. Entro il 2019 prevediamo di inaugurare uno stabilimento di produzione in Australia, supportato da impianti già consolidati, da tecnici esperti, e dal dipartimento Ricerca &Sviluppo globale. Come fornitori indipendenti di mangimi di qualità a elevato grado di cooperazione a livello globale, il gruppo è teso a realizzare le proprie ambizioni di crescita strategica", ha spiegato Carlos Diaz, Amministratore Delegato del Gruppo BioMar .

Attraverso la sua presenza sul mercato, il Gruppo BioMar ha sviluppato una conoscenza diretta delle condizioni di allevamento e delle difficoltà locali. Grazie alla presenza in loco di uno staff commerciale e di stabilimenti di produzione, e alle proprie competenze tecniche, avremo un maggior vantaggio competitivo sul mercato. Il nostro scopo è quello di supportare i clienti, sviluppando prodotti ad alto rendimento, adeguati alle condizioni di allevamento locali e con un forte profilo di sostenibilità, sicurezza, e qualità:

"Sono certo che il nostro approccio, teso a bilanciare caratteristiche di agilità su base locale ed eccellenza su scala globale, ci consentirà di acquisire una solida posizione in Australasia. Abbiamo già stabilito con successo rapporti di cooperazione con clienti chiave, e attendiamo con entusiasmo di collaborare con una più vasta base di clienti impegnati a sviluppare l'acquacoltura in Australia e Nuova Zelanda. Il mondo che ci circonda sta cambiando e ci chiede sempre più di integrare caratteristiche di sostenibilità ed efficienza. Inoltre, è evidente la mutazione dei modelli di acquisto del consumatore finale, sempre più rivolto a prodotti di alta qualità e affidabili. Crediamo fermamente che una stretta collaborazione con la filiera produttiva può preparare il settore ad assumere un ruolo guida nell'agenda generale della sostenibilità alimentare ", ha affermato Carlos Diaz.